Badante Online

Il progetto Assistenza sul Web interviene sulla specifica area dell’assistenza domiciliare agli anziani, dove per assistenza domiciliare si intende non solo l’ausilio per il soddisfacimento dei bisogni primari, ma anche un vero e proprio sostegno umano e operativo che consenta ad anziani autosufficienti e non di acquisire maggiori capacità di selezione e controllo sulla qualità dei servizi fruiti.


Il progetto segue l’anziano e la sua famiglia:
- nella selezione degli assistenti familiari
- nella creazione di una banca dati online di candidati assistenti familiari che l'anziano (una volta accreditato nel rispetto di tutta la nuova normativa sulla privacy) può comodamente consultare da casa sua
- nel contatto preliminare e nella trattativa di lavoro
- nella gestione amministrativa del rapporto di lavoro
- nella gestione delle sostituzioni per riposo o ferie dell’assistente familiare
- nella chiusura del rapporto di lavoro
- nell'assistenza di emergenza all'anziano.

Il progetto non prevede la creazione di figure intermedie tra l’anziano (o la sua famiglia) e l’assistente familiare, non intende muoversi come un’agenzia o una cooperativa sociale: molto semplicemente i volontari coadiuvano l’anziano nel processo di selezione, gli si affiancano nella trattativa di lavoro e lo aiutano a svolgere tutte le pratiche amministrative e burocratiche legate al rapporto di lavoro, impedendo che l’anziano si senta incapace di gestire in modo semplice e regolare l’intera procedura.
 
Il progetto Assistenza sul Web ha una elevatissima VALENZA SOCIALE con importanti RISVOLTI ECONOMICI sul territorio di riferimento. Da sempre il settore del lavoro domestico nell'ambito dell'assistenza alla persona è una sorta di giungla senza regole, dove operano intermediari di dubbia legittimità e trasparenza. Troppo spesso si vedono anziani abbandonati all'improvviso da badanti con pochi scrupoli e troppo spesso si vedono badanti trattate come lavoratori di serie B. Il progetto Assistenza sul Web intende mettere ordine in questo settore sviluppando la deontologia professionale degli assistenti domestici e il senso di responsabilità degli anziani e delle loro famiglie.
 
Se hai tra i 18 e i 28 anni e stai cercando una opportunità che unisca la tua crescita professionale ad un intervento che produca utilità sociale scrivi e manda il tuo CV a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ti contatteremo telefonicamente per proporti un incontro durante il quale offrirti tutte le informazioni necessarie a verificare il tuo interesse.

Se invece sei già certo di essere interessato, scarica i moduli di domanda (Allegato 2 e Allegato 3), compilali, firmali e consegnali personalmente presso la sede dell'ente in via Labicana 62 oppure via PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Se hai dei dubbi sulla compilazione, chiama lo 06 83390441 e ti aiuteremo nell'opera.

Una volta presentata la domanda, si sosterrà un colloquio di selezione di circa mezz'ora in cui verranno analizzate la motivazione e le caratteristiche dei candidati.

Il sistema di selezione è basato su:
- motivazione, attitudini e capacità
- esperienze di volontariato o di assistenza: certificate attraverso copie di denunce di assunzione presso l'Inps, certificati, o qualsiasi altra forma di documentazione
- competenze e conoscenze tecniche (possesso della patente di guida B, capacità di uso degli strumenti informatici, ecc.)

I colloqui si terranno il 1° agosto 2018 dalle 16 alle 20.


Ecco le attività di formazione dedicate ai volontari:

Modulo 1 – 3 ore
Conoscere e comunicare il Progetto Condominio Smart
I servizi offerti dal progetto ad anziani e famiglie
Ruolo dei volontari e degli operatori sul progetto: chi fa che cosa
Il rapporto con gli operatori sanitari e socio sanitari
I progetti Uniexchange e Romaltruista.it
Le informazioni per gli anziani e le famiglie
Principi chiave su cui il progetto di basa
Codice deontologico degli operatori
L’esperienza dell’ente dal 2009 al 2017: obiettivi raggiunti e problemi incontrati

Modulo 2 – 8 ore
Rischi connessi all’impiego di volontari in progetti di Servizio Civile
Rischi di natura infortunistica: negli uffici, nelle case, nell’utilizzo di mezzi di trasporto.
Rischi di natura igienico-ambientale
Piano di emergenza: in caso di incendio, allagamento, calamità naturale.
Piano di evacuazione

Modulo 3 - 9 ore
La comunicazione intergenerazionale
Comunicazione intergenerazionale: criticità e paradossi;
La memoria collettiva tra identità e appartenenza;
Luoghi e modi per ridefinire un progetto comune;
L'ascolto come strategia di avvicinamento;
Ambiti e indicatori di distanza generazionale;
I nuovi strumenti di comunicazione: approcci generazionali a confronto;
L'autobiografia come esercizio di comunicazione;
La valutazione dello stato neuropsichiatrico dell’anziano: i test di verifica

Modulo 4 - 6 ore
La comunicazione interculturale
Dinamiche migratorie e globalizzazione
L'interconnessione delle culture
Comunicazione e trasmissione culturale
Modelli di relazione tra le culture
La competenza comunicativa interculturale
Gli ostacoli della comunicazione interculturale

Modulo 5 - 3 ore
Profit e Non Profit a confronto
Enti commerciali e enti non commerciali
Il concetto di responsabilità limitata
Il concetto di democrazia di gestione
Associazioni di promozione sociale, sportive, culturali
Le cooperative sociali e l’impresa sociale
Le organizzazioni di volontariato
Le fondazioni
Lo status di ONLUS
Società e associazioni
Società di persone: semplici, in nome collettivo in accomandita semplice
Società di capitali: a responsabilità limitata, per azioni, in accomandita per azioni

Modulo 6 - 9 ore
La comunicazione efficace
Comunicazione scritta, comunicazione de visu e comunicazione telefonica
Le sette C della comunicazione efficace: completezza, concisione, considerazione, concretezza, cortesia, chiarezza e correttezza.
Parlare in pubblico: comunicazione verbale, meta-verbale e non verbale.
La comunicazione telefonica: ottenere il massimo dalla voce e dalle parole.
La comunicazione persuasiva: entrare in rapporto con l’altro, imparare a fare le domande giuste, le parole convincenti, la convergenza degli interessi.

Modulo 7 - 6 ore
La selezione del personale domestico
I canali di contatto: annunci, agenzie, parrocchie, passa-parola.
Libera Cittadinanza Onlus in co-progettazione con ANLI
Progetto Assistenza sul Web: un contatto semplice e sicuro con gli assistenti familiari
53 di 56
Il gap culturale: punti di forza e punti di debolezza del personale rumeno, ucraino, bulgaro, indiano, filippino,
sudamericano, nordafricano, centroafricano rispetto al personale italiano.
Creare un profilo chiaro e auto-esplicativo.
Strumenti di valutazione del candidato.
Come capire chi abbiamo di fronte: i segnali del corpo.
Job analisys e job description nel contesto domestico.
Il controllo delle referenze.
L’importanza della formazione.

Modulo 8 - 6 ore
Il rapporto di lavoro con gli assistenti familiari
Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Domestico: analogie e differenze con altri tipi di contratto collettivo
Il Contratto Collettivo Nazionale per i Proprietari di Immobili. Differenze.
Le disposizioni contrattuali
Il contratto di lavoro
La denuncia Inps/Inail del rapporto di lavoro domestico e l’UNILAV
Gli adempimenti legati all’assunzione di personale extracomunitario
Gli adempimenti legati all’assunzione di personale convivente
I contributi
La busta paga: quali informazioni deve contenere
I conteggi di fine rapporto

Modulo 9 - 9 ore
HCCP e principi di sana alimentazione per gli anziani
La composizione degli alimenti
Bilancio energetico e metabolismo basale
I sette tipi di alimenti
Alimentazione nelle varie fasi della vita
Nutrizione artificiale
Igiene degli alimenti
Aiuto nell’assunzione del pasto
Attuazione di programmi diagnostici e terapeutici
Tecniche per la somministrazione dei farmaci

Modulo 10 - 9 ore
Fondamenti di assistenza alla persona
Mobilizzazione e trasporto della persona
Riabilitazione della persona con handicap motorio e funzionale
La terapia occupazionale
La riabilitazione nella protesi totale
Igiene e cura della persona
Ausilio a persona autosufficiente
Cura dell’igiene della persona non autosufficiente

Modulo 11 - 4 ore
Orientamento lavorativo
La continua trasformazione del Mercato del Lavoro ha imposto, nel corso degli anni, una riflessione sulle politiche di valorizzazione del capitale umano. In tale ottica l’orientamento assume una crescente centralità. Questo breve modulo formativo punta a stimolare i giovani volontari a prendere coscienza di sé, della realtà occupazionale e del proprio bagaglio cognitivo per poter progredire autonomamente nelle scelte in maniera efficace e congruente con il contesto.

Obiettivi principali:
- Favorire la conoscenza del mondo delle imprese
- Favorire la conoscenza delle politiche attive di accesso al mondo del lavoro
- Favorire la conoscenza delle modalità e dei luoghi in cui l’incontro tra domanda e offerta di lavoro si concretizza.

Programma dell’intervento:
- Analisi di aspettative e esigenze di un'azienda in fase di selezione del personale. Simulazione del percorso di selezione: lettura del curriculum e analisi del colloquio.
- Costruzione di un colloquio di lavoro, con particolare attenzione agli elementi di comunicazione non verbale e alla gestione dell'emotività.
- Start up: passo dopo passo dall'idea alla costruzione del piano economico. Analisi delle opportunità per giovani aspiranti imprenditori.
Formatori: Dott. Agostino Rita e Dott. Loredana Fossaceca


Guarda la testimonianza di un volontario che ha concluso il servizio a settembre 2017.

 

Libera Cittadinanza Onlus  © copyright 2016. Tutti i diritti riservati
Via Labicana 62 00184 Roma  -  Via Merulana 134 00185 Roma  -  Infoline 06 83390441  -  CF n. 09814611001